Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di Cascina Biblioteca su Facebook!

Il CSE di Cascina Biblioteca, un luogo dove tutto può succedere!

Ecco il racconto di Alessandra, la nostra coordinatrice che si occupa del Centro Socio Educativo di Cascina Biblioteca (per gli amici CSE).

Dalle sue parole emergono l’impegno e la voglia di offrire un servizio “bello”.

Fare la coordinatrice del CSE è molto interessante!

Io mi occupo del coordinamento di questo servizio diurno da relativamente poco, dal settembre 2014, mentre il CSE di Cascina Biblioteca esiste da più di 15 anni.

Il CSE è un servizio che si rivolge a persone con disabilità cognitiva, dai 20 ai 60 anni. E’ aperto da lunedì a venerdi dalle 9 alle 16 ed è un luogo dove si lavora sulle risorse che ciascuno ha, sulle autonomie, sul mantenimento e sul miglioramento delle competenze di ciascuno.

E’ un lavoro a 360 gradi, dove si considera la persona nella sua globalità.

Noi proponiamo una serie di attività che vadano a toccare i diversi aspetti e le diverse aree: attività motorie e legate al benessere fisico (attività di squadra, ginnastica dolce, yoga, piscina…), attività più creative (laboratori di arte con un’arte-terapeuta, laboratori di disegno, bricolage, costruzione di collane e oggetti da vendere, laboratorio di scrittura, laboratorio di cucina..), attività legate al territorio (visite al canile, orientamento sul territorio per conoscere la città).

Ci sono poi delle attività legate al privilegio di avere la sede all’interno di Cascina Biblioteca, come le attività in maneggio (dove ci si prende cura dei cavalli e si preparano i box dove vivono) oppure il corso con la Piccola Accademia (un corso di teatro che coinvolge molto le persone). Proponiamo anche un corso di sessualità con un’esperta esterna che ci aiuta nella gestione.

Alcune attività vengono fatte anche insieme ai ragazzi che frequentano lo SFA, come ad esempio l’attività di web radio e le attività di riciclo: in questi casi la cosa bella è che si lavora insieme anche dal punto di vista della progettazione, e quindi ci sono sempre nuovi spunti.

Il lunedì è la giornata dove tutto può succedere…è dedicata alla “riunione”, un momento in cui tutti i ragazzi del CSE hanno modo di raccontarsi, confrontarsi, conoscersi più a fondo. A volte si tratta di una riunione plenaria, dove si sta tutti insieme (in totale ci sono 30 persone iscritte al CSE) per parlare di come vanno le cose, come vanno le relazioni tra compagni…Altre volte, invece ci sono riunioni in piccolo gruppo, in modo tale che ciascuno abbia la possibilità di trovare più facilmente il proprio spazio o di esporre la propria opinione sulle tematiche che di volta in volta vengono proposte.

Ci sono anche lunedì dedicati alle attività di gruppo, che possano creare affiatamento (come ad esempio i balli di gruppo o l’arrampicata).

E l’ultimo lunedì del mese è immancabilmente dedicato ai compleanni, alle grandi feste per tutti coloro che hanno compiuto gli anni in quel mese. Un bellissimo appuntamento di festa e di coinvolgimento!

Invece il venerdì è la giornata più leggera da un punto di vista delle attività: dallo yoga alla biblioteca, dai giochi in scatola all’andare a prendere il caffè al bar (con l’idea ovviamente di sapersela cavare, di entrare in relazione col sociale e di avere dimestichezza con l’uso dei soldi).

Poi ci sono le gite!!

Ne facciamo moltissime durante l’anno! Gli appuntamenti fissi sono la gita a inizio anno (una castagnata, una visita a una fattoria didattica…), la “trasferta” in montagna (in genere a giugno andiamo ad Asiago per una settimana) e la settimana al mare a luglio.

Però con la bella stagione ogni occasione è buona per uscire: un picnic, una passeggiata al parco, una “scappatina” al lago in giornata…

E poi abbiamo l’idea di organizzare anche una gita con le famiglie!

Il rapporto con le famiglie per noi è molto importante! Prima dell’ingresso di qualcuno al CSE facciamo un colloquio con la famiglia per poter meglio stendere il PEI (progetto educativo personalizzato che ogni ragazzo ha) e poi durante l’anno vengono fatti incontri individuali, riunioni con tutte le famiglie insieme per presentare i progetti dell’anno, la festa di Natale e anche un Open Day, dove vengono presentati tutti i lavori svolti durante i vari laboratori.

Le attività di teatro, invece, si concludono con un vero e proprio spettacolo all’interno del festival di Piccola Accademia.

Per riassumere con una parola cosa vuol dire frequentare il CSE mi viene in mente questa: dinamismo!

E’ una realtà sempre in movimento, sempre in evoluzione!

Per raccontare un aneddoto mi ricollego al discorso sul lunedì…

Ogni lunedì si arriva e non si sa mai quello a cui si va incontro: c’è Enrico che ti saluta come se fossero mesi che non ti vede; c’è Andrea che ha sempre bisogno di parlarti; c’è Filippo che vuole un abbraccio; Piero che ti fa un resoconto dettagliato di cosa ha fatto l’Inter nel week end, Alessandro che ti dice la scansione degli orari della giornata con una precisione da orologio svizzero, Manuela che non si sa mai se sarà di buono o cattivo umore, Fabio che ti chiede “cosa vuol dire questa frase” ripetendo ciò che ha sentito dire ma prima che si possa rispondere ti dà già la risposta; c’è Alessandro che ti racconta con grande entusiasmo di qualcosa che ha fatto o che ha mangiato, Rossella che, per non essere da meno, dice qualcosa solo perché vuole contribuire anche lei…Tutti rigorosamente nello stesso momento! Meraviglioso!

Mi sento anche di dire che c’è qualcosa che si può imparare dai ragazzi del CSE: in tutto quello che fanno ci mettono un grande entusiasmo, ma la cosa bella è che sono sempre focalizzati sul qui e ora, senza strascichi, e in questo modo riescono a vivere le cose belle con pienezza e le cose brutte con intensità senza però lasciarsi turbare troppo a lungo.


Per avere informazioni dettagliate sul CSE

alessandra.buzzanca@cascinabiblioteca.it

+Copia link

0 Responses to “Il CSE di Cascina Biblioteca, un luogo dove tutto può succedere!”