Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di Cascina Biblioteca su Facebook!

Le bici di Cascina Biblioteca a Fondazione Progetto Arca

Luca Zaccari, uno degli uomini che con passione lavora nella ciclofficina di Cascina Biblioteca, racconta un episodio
importante successo pochi giorni fa.

Qualche giorno fa abbiamo portato le bici della nostra ciclofficina ad ARCA.

Era un progetto che avevamo già da tempo..e grazie all’aiuto di Franco, un super volontario della ciclofficina, ci siamo finalmente riusciti!

Di per sé potrebbe sembrare una piccola iniziativa: ci siamo liberati di un po’ di bici e le abbiamo regalate a chi non se le può permettere.

Invece c’è qualcosa di più profondo.

Arca è una Fondazione che si occupa di ASSISTENZA e INTEGRAZIONE su più fronti. Noi abbiamo portato 8 biciclette per bambini da 3 a 8 anni nella casa di via Agordat, zona Parco Martesana, che accoglie giovani mamme richiedenti asilo, con i loro figli.

A noi le bici sono state regalate negli anni passati da varie persone e grazie a Giorgio ed Egidio, due dei nostri volontari , negli ultimi due mesi le abbiamo controllate, revisionate, rimesse in ordine. Pronte per essere “pedalate”!.

Non c’erano bambini ad accoglierci e a posare con noi nella foto ricordo, erano al parco di fronte a casa a giocare. In ogni caso non avremmo potuto scattare foto con loro, proprio per la situazione particolare in cui si trovano.

Ad accoglierci c’era Angela che, insieme alla sua équipe, lavora per il gruppo di mamme che vivono nella casa, anche con la collaborazione di un gruppo di signore anziane.

Le mamme arrivano qui direttamente dagli sbarchi.

La cosa ci ha colpito molto, l’immigrazione e la drammaticità degli sbarchi sono molto più vicine di quanto non sembri.

E’ stato un incontro breve, ma ho respirato la delicatezza di chi opera in quel settore e la cura nel costruire relazioni, nel donare serenità e dignità a persone come noi ma che sono passate per eventi e situazioni spesso tragiche.

+Copia link

0 Responses to “Le bici di Cascina Biblioteca a Fondazione Progetto Arca”