Alvaro alza la coppa del Mondo. La favola del figlio di Del Bosque

Una notizia ascoltata alla radio al mattino dalle frequenze di Radio 24, raccontata da quel bravo gironalista sportivo che è Gigi Garanzini. Poi nella giornata la notizia compare su tutti i media e fa il giro del mondo. Decidiamo allora anche noi di diffonderla, nel nostro piccolo, perchè si racconta una bella storia.
Si parla di calcio e dei freschi campioni del Mondo della Spagna. Del loro ritorno a Madrid e del momento in cui scendono dal pullman per ricevere il ringraziamento del re Juan Carlos e i saluti di Zapatero.Il primo a scendere dal pullman è Alvaro, un ragazzino down.
Sceso dal pullman delle furie rosse, Alvaro, con addosso la maglia blu della Spagna, alza la coppa del Mondo circondato da tutti i calciatori e la mostra orgoglioso e felice. Ma chi è Alvaro?
Di cognome fa Del Bosque ed è il terzo figlio del ct spagnolo.
Come tutti i figli avevastrappato una promessa al suo papà: in caso di vittoria del mondiale sognava di fare festa con i giocatori della selecciòn.
E il suo papà lo ha accontentato, guidano le furie rosse sul tetto del Mondo e poi chiedendo il permesso ai suoi giocatori di condividere la gioia di quel momento anche con Alvaro.
Così il sogno si avvera. Alvaro alza la coppa circondato e coccolato dai campioni spagnoli.
Una bella storia.
Di lui il papà parla poco.
Ma quando ne parla gli brillano gli occhi «è un fenomeno. È l’allegria di casa nostra. Ed è l’unico che discute le mie scelte come allenatore», ha spiegato ad un giornalista spagnolo.
Grazie Spagna, campione del Mondo e di sensibilità.

+Copia link

0 Responses to “Alvaro alza la coppa del Mondo. La favola del figlio di Del Bosque”