Tree climbing d’autore!

Il settore di manutenzione del verde della cooperativa è stato recentemente impegnato in un lavoro molto interessante: la potatura di due cedri monumentali a Cesano Maderno.

I due esemplari di Cedri, radicati proprio nel centro storico di Cesano, uno in piazza M. Arrigoni, l’altro in via Cantù, portavano sulle spalle il peso degli anni e di tutte le vicende atmosferiche che si sono succedute. 

Paradossalmente, infatti, sembra che i cedri abbiamo sopportato meglio negli anni la convivenza con gli uomini piuttosto che il clima inclemente degli ultimi decenni. Questo nonostante tutti i tentativi di rendergliela difficile a causa del traffico, dell’ inquinamento, del compattamento del suolo, degli scavi in prossimità delle piante…,

Il momento più traumatico per i due cedri sembra sia stato, infatti, la grande nevicata del 1985 che li ha privati della cima e di parte della chioma.

La mancanza della cima ha comportato una crescita disordinata delle piante, dove tutti i rami laterali hanno trovato spazio per espandersi in ogni direzioni, finendo per trovarsi in competizione l’uno con l’altro.

Dopo 30 anni di crescita “selvaggia” era arrivato il momento di rimetterle a nuovo.

Quando si interviene su una pianta bisogna sempre tenere presente  due fattori: bisogna salvaguardare la sua struttura, le risorse e i meccanismi di difesa naturale di cui è dotata e, nello stesso tempo, bisogna rendere le sue esigenze compatibili con le nostre.

La chioma delle piante deve rimanere “morbida”, deve poter essere attraversata dal vento e deve essere in grado di scaricare naturalmente neve e acqua.

Questo è il motivo per cui l’intervento di potatura sui due cedri è stato eseguito  in “tree climbing”, cioè in arrampicata con corde, con tre operatori all’opera contemporaneamente.

Questa tecnica, infatti, ha il pregio di permettere di lavorare dall’interno della pianta, evitando in questo modo di trasformare le conifere in masse compatte di forma cilindrica, con la chioma rigida e impenetrabile al vento.

Inoltre nel salvaguardare l’aspetto ornamentale  si deve sempre cercare di rispettare la forma naturale dell’albero.

Equilibrio, cura, rispetto e anche attenzione alla bellezza: ecco tutti gli ingredienti che vanno miscelati insieme per poter essere un professionista di questo settore.

 

+Copia link

0 Responses to “Tree climbing d’autore!”