Vacanze Alternative all’insegna dell’inclusione sociale!

Ecco una proposta di vacanza alternativa: trascorrere una o due  settimane (dal 5 al 19 agosto) insieme ai ragazzi delle residenze di Cascina Biblioteca.

Inclusione sociale, forte carica relazionale e perché no, anche economicità! Ecco cosa puoi trovare…

Di cosa si tratta?

Da ormai qualche anno le persone che vivono nelle Case di Cascina Biblioteca organizzano le loro vacanze estive in case autogestite, al mare o in montagna. Si tratta di persone con una disabilità medio –lieve. Partono sempre con i loro educatori e con personale qualificato per dedicarsi alla cucina oltre che alle pulizie.

Le case che sono  in genere molto belle e grandi, con una grande disponibilità di posti letto…Ma i “gruppi vacanze residenze” non sono mai così numerosi da riempirle.

Ed ecco quindi che quest’anno, come nuova proposta per l’estate 2018, abbiamo deciso di lanciare un’idea…fare le vacanze con qualcuno!

Ma a chi si rivolge questa proposta?

Potenzialmente a tutti:  a giovani che vogliono risparmiare, a persone sole che vogliono fare un’esperienza nuova, a famiglie che vogliono vivere un momento di apertura e di incontro…insomma si rivolge a tutte quelle persone con una certa sensibilità che non hanno paura di mettersi in gioco né di scoprire nuove forme di interazione e di intendere una vacanza!

Di cosa si tratta nello specifico?

Proponiamo di vivere sotto lo stesso tetto, condividendo quello che si vuole condividere: le nostre giornate sono sempre ricche di attività a cui si può scegliere in tutta libertà di partecipare o meno.

Ci sono poi i momenti meno strutturati e più conviviali (i pranzi, le cene, il momento di relax dopo pranzo, le serate…).

Ancora una volta la scelta è libera: si può scegliere di trascorrere questi momenti tutti insieme oppure di dedicarsi in autonomia a qualcosa di differente.

Perché scegliere di fare una vacanza del genere?

I motivi possono essere i più disparati.

Partendo dalla mera convenienza economica (usufruire dei prezzi agevolati che l’essere in gruppo garantisce…in fondo siamo nell’epoca della Sharing Economy!) per arrivare alla voglia di vivere un’esperienza forte di inclusione sociale.

Ci può essere la curiosità di cogliere un’occasione di scambio, oppure l’idea di approfittare di una vacanza a basso costo ma ad alto contenuto di relazioni; oppure si può anche voler vivere un’esperienza per arricchire di valore  le proprie vacanze, sia dal punto di vista umano sia, perché no, sperimentandosi come volontari e apportando il proprio contributo (ovviamente si tratta di una scelta libera e individuale).

E infine le informazioni pratiche: Dove si va?

Due opzioni: una in montagna in Valle Aurina (Alto Adige) e una a Cupra Marittima (Marche)

Per informazioni:

caterina.costagliola@cascinabiblioteca.it

+Copia link

0 Responses to “Vacanze Alternative all’insegna dell’inclusione sociale!”