0221591143

Certificazioni per Cascina Biblioteca

Qualità, ambiente, parità di genere e… non solo!

In un’organizzazione che, nel corso degli anni, cresce in termini di numero di dipendenti, di attività e servizi, di fatturato, spesso nasce anche l’esigenza di strutturare e monitorare meglio i processi. Per raggiungere questo sfidante e complesso obiettivo, vengono in aiuto le certificazioni, che hanno lo scopo di attestare la conformità dell’impresa a determinati criteri di valutazione che stabiliscono specifici elementi all’interno dei processi aziendali.

ISO è la sigla di “International Organization for Standardization”, un’organizzazione che si occupa di definire le norme tecniche che un’organizzazione deve rispettare per essere conforme a specifici parametri di valutazione. ISO è la più autorevole organizzazione al mondo su questo tema e le sue certificazioni sono riconosciute come le più valide. La legge non impone alle aziende di certificarsi, ma spesso sono proprio le aziende stesse a scegliere volontariamente questa strada.

Le certificazioni ISO sono tantissime, ma la maggior parte delle organizzazioni sceglie di attivare percorsi per ottenere quelle principali. Una delle più importanti è la ISO 9001, che definisce requisiti di carattere generale, implementabili da qualunque organizzazione e che attestano la presenza di un corretto sistema di gestione per la qualità. Anche la ISO 14001 è molto diffusa ed è relativa all’ambiente: si ottiene quando viene fatta un’approfondita analisi ambientale, con la successiva implementazione di strategie e azioni legate alla tutela dell’ambiente.

Cascina Biblioteca ha deciso di dotarsi della prima certificazione, la ISO 9001 – per la gestione del sistema qualità – nel 2001 quando ancora c’erano due cooperative – Viridalia e Il Fontanile – e, successivamente, ha scelto di iniziare il percorso per ottenere anche la ISO 14001 – quella ambientale, nel 2004 (sempre come Viridalia).

A seguito della fusione la cooperativa ha acquisito gli ambiti di certificazione delle due cooperative. Successivamente, sono stati certificati altri processi per arrivare al presente scopo di certificazione:

  • progettazione ed erogazione del servizio di inserimento lavorativo di persone svantaggiate
  • realizzazione e manutenzione di aree verdi ed arredo urbano
  • progettazione ed erogazione di servizi socio-educativi, socio-sanitari, socio-assistenziali e residenziali rivolti a persone con disabilità intellettiva, psichica e fisica e fragilità sociale
  • produzione di prodotti orticoli biologici
  • apicoltura
  • esercizio impianto di smaltimento e recupero rifiuti non pericolosi attraverso processo di compostaggio

Traguardi importanti, che hanno richiesto l’impegno di alcuni colleghi che hanno lavorato insieme all’ente certificatore, RINA, per fare un’analisi iniziale, elaborare la strategia corretta per rispettare tutti gli adempimenti richiesti e mettere in atto azioni correttive, in caso di non conformità.

Nel 2019 anche le attività agricole hanno ottenuto la loro certificazione rilasciata da BIOAGRICERT, quella biologica per la produzione di ortaggi. Nel 2022 è stata presa la decisione di lavorare anche per raggiungere un quarto obiettivo: la certificazione per la parità di genere, UNI PdR 125-2022, ottenuta all’inizio dello scorso anno. Infine, proprio all’inizio del 2024 è iniziato il processo per ottenere un ulteriore importante certificazione, la ISO 45001, che è quella relativa alla sicurezza negli ambienti lavorativi, che definisce norme e linee guida che prevedono che un’azienda lavori per migliorare continuamente la gestione dei rischi presenti in ogni situazione sul luogo di lavoro, coinvolgendo tutti i lavoratori. Questo aspetto è fondamentale, perché la sicurezza riguarda tutti coloro che operano in un’organizzazione e che devono lavorare avendo come obiettivo l’incolumità di tutti, ma anche il concetto di gestione di salute e benessere della persona all’interno dei processi aziendali.

L’argomento della sicurezza sul lavoro implica una corretta e completa formazione di carattere teorico e pratico, che e consenta a consulenti e professionisti in materia, ma anche a coloro i quali ricoprono ruoli aziendali di responsabilità con gestione di personale, di accrescere in modo importante la propria professionalità in tal senso.

Avere queste quattro certificazioni comporta che i dipendenti lavorino prestando una continua attenzione alle normative; inoltre, ogni anno le attività vengono sottoposte ad un audit, ovvero un processo in cui un professionista dell’ente certificatore effettua un’analisi per verificare che le norme vengano rispettate interamente. Possono essere identificate delle criticità, delle “non conformità”, seguite da azioni correttive e successive verifiche.

Nella pagina documenti istituzionali del sito web di Cascina Biblioteca, è possibile vedere e scaricare tutte le certificazioni.

 

5 febbraio 2024

A CHI SI RIVOLGE?

ARTICOLI CORRELATI

© Copyright Cascina Biblioteca Società Cooperativa Sociale Di Solidarietà A R.L. Onlus. All Rights Reserved.
P. IVA 11656010151 IBAN: IT26G0503401751000000024965