0221591143

Citta’ d’arte per emozionare

Il CDD Ferraris in gita a Firenze

Il freddo di dicembre non ha fermato il gruppo di giovani e educatrici del CDD Ferraris di Cascina Biblioteca che, da Milano, è partito con una valigia carica di cambi puliti, stupore e meraviglia, per raggiungere Firenze. Il viaggio ha avuto inizio nella caotica stazione Centrale di Milano di mattina presto, quando il gruppo ha preso posto sul treno, cercando di far passare il tempo con taralli e biscotti, guardando le immagini delle tappe che avrebbero fatto. In poche ore si sono ritrovati immersi e rapiti dall’atmosfera fiorentina fatta di poesia, arte, accoglienza e goliardia.

Il gruppo, fin dal primo giorno, si è mostrato instancabile, animato dalla voglia di scoperta e motivato dai profumi intensi delle osterie toscane; Nadia, Nina, Benedetto, Fengjiao, Adriano, Salvatore, Alessia, Cinzia, Ilaria, Roberto e Maytte camminavano felici e stupiti, guardandosi intorno con aria curiosa. Hanno percorso strade lastricate fino ai complessi di Santa Maria Novella, Santa Croce e gli Uffizi; sono rimasti con il naso all’insù di fronte alla Cupola del Duomo e al Campanile di Giotto. Hanno ammirato il panorama da Piazzale Michelangelo ai piedi di San Miniato, fermando i passanti per chiedere foto ricordo.

Le serate sono trascorse in un albergo pieno di giovani che parlavano lingue diverse, con musica, partite a biliardo e la possibilità di rilassarsi in piscina, dopo ottime cene seduti davanti a tavolate conviviali con specialità toscane; un’occasione per raccontare da dove sono partiti e quali sono state le impressioni sulla città. Le educatrici raccontano che il gruppo è stato accolto ovunque con gentilezza e curiosità ed ha avuto l’occasione di raccontare qualcosa di sé e di ascoltare racconti sulla storia dei posti bellissimi che stavano visitando.

Sono rientrati a casa con una valigia piena di ricordi, di risate, di calamite da attaccare al frigo, un po’ stanchi, ma con la sensazione di aver vissuto un’avventura, di aver superato le aspettative e le scoraggianti previsioni del meteo, di essersi immersi completamente in una meravigliosa città di cui conserveranno sempre un ricordo speciale.

Queste sono esperienze preziose per le persone con disabilità che frequentano il CDD Ferraris, perché gli permettono di sperimentarsi al di fuori del centro che frequentano quotidianamente, vivendo una dimensione di gruppo differente, che gli insegna a relazionarsi diversamente con i compagni che vedono ogni giorno.

A CHI SI RIVOLGE?

ARTICOLI CORRELATI