0221591143

In viaggio verso … salute e sicurezza!

Un percorso con un obiettivo, la certificazione per Cascina Biblioteca

 

La consapevolezza dell’importanza della salute e della sicurezza dei lavoratori sta aumentando nelle aziende italiane, nonostante i numerosi incidenti sul lavoro che ancora accadono ogni giorno nel nostro paese. I dati mostrano un calo degli incidenti sul lavoro negli ultimi anni, accanto ad un aumento delle denunce, dovute alla maggiore formazione dei lavoratori sul tema.

Dai dati di infortuni e malattie a livello nazionale nel 2023 pubblicati dall’Inail emergono i seguenti dati:

  • una diminuzione delle denunce di infortunio (585.356, – 16,1% rispetto al 2022), riportandosi ai livelli pre-Covid; la riduzione è molto più contenuta al netto dei contagi da Covid-19, passati in un anno da circa 111mila a meno di 6.000;
  • un aumento delle denunce di malattia professionale (72.754, + 19% rispetto al 2022)
  • una diminuzione degli incidenti mortali (1.041, – 4,5% rispetto al 2022)
  • un incremento degli infortuni in itinere (da 89.967 a 94.191, con aumento del 4,7% rispetto al 2022)
  • il calo del 16,1% delle denunce di infortunio è la sintesi del -19,2% dei casi avvenuti in occasione di lavoro, passati dai 607.806 del 2022 ai 491.165 del 2023, e del +4,7% di quelli occorsi in itinere, nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro, da 89.967 a 94.191.

Il calo generale degli infortuni sul lavoro è determinato soprattutto da:

  • un più alto numero di denunce di decessi, infortuni e malattie professionali
  • una legislazione più precisa e puntuale che obbliga i datori di lavoro a adeguarsi a standard che offrono maggiore tutela ai lavoratori
  • sanzioni pecuniare per le aziende che non rispettano le normative
  • attività formativa, che evidenzia i rischi per i lavoratori in termini di sicurezza
  • campagne di comunicazione, aziendali e istituzionali, che generano maggiore consapevolezza sul tema della sicurezza
  • le certificazioni, che supportano le organizzazioni fornendo strumenti e conoscenze sul tema salute e sicurezza
  • una maggiore attenzione a nuove tematiche come lo stress, il mobbing, la salute mentale, l’affaticamento, la violenza

Anche in Cascina Biblioteca è sempre più sentita l’esigenza di fare cultura e formazione sul tema della salute e della sicurezza per tutti i dipendenti. Più di 200 lavoratori occupati in aree molto diverse: c’è chi lavora nella manutenzione del verde, ma anche chi trascorre le sue giornate nelle comunità residenziali o nei centri diurni; tutti hanno bisogno di conoscere i potenziali rischi e le malattie professionali legate alla loro attività lavorativa.

Per gestire la salute e sicurezza sul lavoro la cooperativa si avvale di professionisti esterni, come il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, e di figure interne qualificate, come l’addetto al servizio di prevenzione e protezione, che funge anche da riferimento interno sia per il personale che per i professionisti e il formatore qualificato, al quale sono affidati gran parte dei corsi di formazione obbligatori sui temi della sicurezza sul lavoro.

Per qualificare le azioni della cooperativa in ambito salute e sicurezza sul lavoro, nel 2023 è stato avviato un percorso verso la certificazione UNI ISO 45001, per arrivare al più presto a un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, che si affiancherà alle attuali certificazioni di qualità, ambiente e parità di genere.

Lo standard ISO 45001 aiuta le realtà che lo adottano a migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori, a ridurre gli incidenti, le malattie professionali e favorisce un ambiente di lavoro più sicuro in cui diminuiscono in rischi e migliora il clima.

3 giugno 2024

Fonte: sito Inail

A CHI SI RIVOLGE?

ARTICOLI CORRELATI