0221591143

“Non dite che ho l’autismo”: il potere delle parole

Una riflessione sul significato e sull’utilizzo del termine autismo

Spettro autistico, questo sconosciuto. Certamente oggi stiamo facendo passi da gigante perchè è aumentata molto la consapevolezza e la conoscenza dell’autismo e delle sue caratteristiche. Ci sono, però, ancora grosse difficoltà nell’utilizzo della terminologia: le parole sono molto importanti e possono diventare macigni se le usiamo nel modo sbagliato, senza l’empatia che ci permette di capire quando feriscono gli altri.

Un interessante articolo di agosto di Donna Moderna con l’intervista a Federica Giusto, autistica e ballerina hip-hop, ci fornisce molti spunti per comprendere meglio terminologia e caratteristiche dell’autismo. Sono in molti, oggi, anche attraverso i social network a cercare di spiegare cosa significhi essere autistico. Una prima cosa importante da chiarire è che dobbiamo parlare di persone autistiche e non persone con l’autismo. Non è una malattia come l’influenza, e quindi non è corretto dire “con autismo” o “ha l’autismo”.

Ancora non si conoscono tutte le sfaccettature delle persone autistiche e spesso si cerca ancora di far rientrare tutte le caratteristiche all’interno di categorie ben definite. Inoltre, la società è regolata da norme per le persone neurotipiche che, in molti casi, creano grosse difficoltà alle persone autistiche.

Per comprendere cosa sta alla base dell’autismo, è necessario partire dal concetto di neurodiversità: noi siamo tutti diversi gli uni dagli altri, anche se siamo “neurotipici” ovvero con una mente tipica. Le persone atipiche, invece, tra cui quelle autistiche, hanno una mente che funziona seguendo canoni differenti. Canoni che è difficile racchiudere in categorie precise, cosa che ha portato alla nascita del concetto di “spettro autistico” per parlare di persone diverse tra loro, ma con caratteristiche comuni.

Sappiamo che ci sono persone autistiche che hanno grossi limiti nella loro vita, talvolta non parlano e vengono considerate persone con disabilità, mentre altre per cui l’autismo non è assolutamente evidente e riescono ad avere una vita per molti aspetti simile alle persone neurotipiche. Questo è un passaggio importante, se pensiamo che fino a qualche anno fa le persone autistiche erano considerate completamente disabili a livello cognitivo.

Nell’articolo di Donna Moderna, Federica Giusto racconta un aspetto importante: la sua percezione della realtà può essere ipersensoriale o iposensoriale, che significa che alcuni stimoli non sono percepiti, ma altri sono vissuti al 1000%. Ciò significa che la sensorialità e l’intensità sono molto diverse. Federica racconta di aver scoperto di essere autistica a 31 anni (ora ne ha 33) e di aver capito, solo allora, perché spesso non veniva compresa quando raccontava alcune sensazioni da lei provate anche da piccola.

Spesso, le persone autistiche sentono i suoni ad un volume molto più alto delle persone neurotipiche, per questo il nuovo supermercato di Monza “autism friendly” ha i suoni soffusi, le luci basse e una segnaletica in CAA, la comunicazione aumentativa alternativa. Perché anche fare la spesa diventa semplice se le strutture vengono adeguate al rispetto dell’iper o ipo sensorialità: sarebbero ancora più felici i ragazzi del CDD Ferraris Autismo di Cascina Biblioteca, che hanno imparato ad andare al supermercato grazie alla lista dei prodotti da comprare in CAA e al supporto degli educatori.

La nostra cooperativa non si occupa solo di persone autistiche, ma è orgogliosa di lavorare anche per aumentare la consapevolezza e la cultura su questo tema e sulle differenti forme di neurodiversità, per contribuire alla creazione di un mondo in cui l’autismo non venga visto più come un ostacolo, ma semplicemente come un modo differente di vivere la vita.

 

22 ottobre 2021

A CHI SI RIVOLGE?

La diversita' per Cascina Bibilioteca

LA DIVERSITÀ È UN DIRITTO A CUI NON VOGLIAMO RINUNCIARE

ARTICOLI CORRELATI

  • © Copyright Cascina Biblioteca Società Cooperativa Sociale Di Solidarietà A R.L. Onlus. All Rights Reserved.
  • P. IVA 11656010151
  • IBAN: IT26G0503401751000000024965
  • Privacy
  • Video Policy
  • Cookie Policy