0221591143

Oltrecampo, un’estate carica di volontariato

Sono tanti i/le giovani che partecipano alle attività estive di Cascina Biblioteca

 

Oltrecampo è il campo di volontariato in ambito sociale che si svolge in estate e permette a ragazzi e ragazze, di almeno 16 anni, di diventare cittadini attivi all’interno della propria comunità.

Un’esperienza formativa e partecipativa, in cui i giovani vengono affiancati ad operatori con esperienza e coinvolti all’interno di diverse attività, come i laboratori di animazione dedicati ai bambini e bambine che frequentano i centri estivi e quelli dedicate alle persone con disabilità.

Margherita è una giovane studentessa che, per il secondo anno, ha scelto di partecipare ad Oltrecampo: le abbiamo chiesto di raccontarci la sua esperienza appena terminata.

 

  • Ciao Margherita, ci racconti qualcosa di te?

Ciao! Ho 19 anni e questa è la seconda estate che aiuto come volontaria al campus estivo di Cascina Biblioteca. Durante l’anno frequento l’università, in particolare la facoltà di Scienze della Formazione Primaria in Cattolica.

  • Cosa ti ha spinto a scegliere di fare questa esperienza proprio in Cascina Biblioteca?

Due anni fa, dopo la maturità, avevo l’estate libera e mia sorella ha trovato il vostro sito web che promuoveva quest’esperienza. Io ho subito accettato perché si trattava di un’attività a contatto con i bambini, ma non solo quelli delle elementari! In particolare, mi interessava conoscere la fascia della scuola dell’infanzia, da 3 a 6 anni.

  • E’ la prima volta che spendi il tuo tempo libero in estate come volontaria?

No, avevo già trascorso tre anni in oratorio facendo l’animatrice volontaria, anche se le esperienze sono piuttosto diverse.

  • Quali competenze hai potuto acquisire?

Qui ho potuto osservare gli educatori sul campo, guardando attentamente ogni loro mossa e chiedendogli consigli. Man mano ho acquisito confidenza con il luogo, le persone e le tradizioni di questo posto integrandomi bene, a mio parere.

  • Quali sono state le difficoltà maggiori che hai incontrato?

Inizialmente, il volontario è una categoria a parte quindi mi sono sentita un po’ diversa, ma come è giusto che sia. Man mano nel tempo libero ho iniziato a inventare giochi di fantasia, ho cercato di togliere la barriera tra educatore e volontario perché il mio obiettivo era semplicemente divertirmi e far vivere una bella vacanza ai piccoli.

  • Consiglieresti questa opportunità ad un tuo coetaneo? Se sì, perché?

Consiglierei con tutto il cuore questa esperienza a un mio coetaneo, anzi l’ho già consigliata! Sto aspettando che si facciano avanti.

  • Se volessi riassumere Cascina Biblioteca usando 3 parole

Solidarietà, sorriso, collaborazione.

7 settembre 2022

A CHI SI RIVOLGE?

La responsabilita' sociale di Cascina Bibilioteca

Per un ascolto attento con un obiettivo comune

ARTICOLI CORRELATI